L’etilentiourea (ETU) è un metabolita derivante dalla degradazione di anticrittogamici organici, comunemente definiti fungicidi. Nella fattispecie l’ETU risulta presente tra i prodotti derivanti dalla degradazione di etilenbisditiocarbammati ed i dialchilditiocarbammati. La sua classificazione la colloca tra le molecole potenzialmente cancerogene e gozzigene.