I residui di clorato negli alimenti possono provenire dall’impiego di acqua clorata durante la trasformazione degli alimenti e la disinfezione dei macchinari. Ad oggi i clorati non sono più autorizzati in Europa come fitosanitari e visto che non sono stati fissati dei Limiti Massimi di Residuo, il valore di default è pari a 0,01 mg/kg.